Atalanta – Juventus

vs

Riepilogo

Termina il dominio nerazzurro e inizia quello bianconero. In seguito ad una lunga serie di successi dell’Inter ora a gioire è la fazione opposta del derby d’Italia. Juventus che si aggiudica la finale contro l’Atalanta solamente dopo i calci di rigore e si porta a casa il terzo successo nel Torneo Annovazzi-Bracco Cup. Finisce 1-1 nei 60 minuti, ma a spuntarla dai tiri da fermo è la squadra di Catto.

PRIMO TEMPO. Succede tutto nella prima frazione. La mezz’ora iniziale vede entrambi gli assetti rinunciare parzialmente alla fase difensiva in modo da sferrare diverse offensive. Sia Juventus che Atalanta scendono in campo con un 4-3-1-2 dalle dubbie impostazioni difensive. Parte subito in quarta l’armata bianconera con Corigliano che imbuca per Paonessa, il quale calcia sulla figura di Cerri. Risparmia sin da subito le energia il 9 piemontese che al 4′ di gioco fa 30 metri palla al piede e calcia sul primo palo; è attento l’estremo difensore nerazzurro. Lo squillo dei bergamaschi arriva al 10′ con Fugazzola che con il piede debole calcia alto sopra la traversa. Se ad essersi accesi erano stati i numeri 9 e 10 torinesi, al 15′ la storia cambia e fare breccia nella retroguardia atalantina ci pensano il 7 e l’11: Rigo serve Banchio che a giro va a centimetri dal vantaggio. È proprio quando la Juve pianta le radici nella metà campo avversaria che arriva il vantaggio dei ragazzi di Previtali: Mauri imbeccato da Zarrilo calcia in diagonale, non trattiene Reale che lascia la sfera in zona calda; sul disperato rinvio di Michelis si fionda Fugazzola che al 16′ sblocca la finale. La reazione juventina non tarda però ad arrivare e dopo che l’avviso di Paonessa in scivolata è stato consegnato i bianconeri danno tono alla minaccia: lo stesso capocannoniere della competizione aziona la modalità disturbo su Cerri e pareggia i conti al 17′. Botta-risposta che entra subito nel vivo al 23′ quando Amalfitano da ottima posizione centra il polpaccio di Reale. Al 26′ è ancora l’Atalanta a proporsi con Fugazzola che viene murato dall’ottimo Franco. Agli sgoccioli della prima frazione anche Michelis si ritaglia la sua chance: il terzino bianconero sull’uscita di Cerri al volo conclude fra la testa di Golinelli e la traversa, montante superiore e centrale della Dea che negano la gioia all’esterno in maglia 3.

SECONDO TEMPO. A dare manforte alle proposte di Catto dal 1′ della ripresa c’è anche Elimoghale. Tuttofare piemontese che si rende subito pericoloso al 4′ quando libera il mancino di Corigliano sul suo suggerimento al limite dell’area. Al 14′ è ancora il 10 a bussare alla porta di Sonzogni quando sul colpo di tacco di Paonessa trova l’estremo difensore nerazzurro che va per terra in una frazione di secondo e conquista la targhetta di miglior parata del torneo. Centravanti bianconero che al 17′ sul tocco di Elimoghale davanti a Sonzogni fa 2-1 ma è tutto fermo per fuorigioco. L’ultima parola del match la ha l’Atalanta che prima con Amalfitano e poi con Mauri esalta le gesta di Reale che rimanda la festa ai calci di rigore. A spuntarla sono i bianconeri: Paonessa segna quello decisivo, mentre da segnalare c’è anche un coraggioso pallonetto di Franco.

                          JUVENTUS                      ATALANTA
BIANCONERA Colore Maglia NEROAZZURRA
GIOCATORE ANNO   ANNO GIOCATORE
REALE PIERRE 2009 1 2009 CERRI JACOPO
OSENGA EDOARDO 2009 2 2009 BERRIMA SALIM
MICHELIS MATTIA 2009 3 2009 FAVERO RICCARDO
ERDOZAIN ARISPE 2009 4 2009 GOLINELLI MARTINO
DEMICHELIS EMANUELE 2009 5 2009 VERDELLI DAVIDE
BASILE PIER GIORGIO (V) 2009 6 2009 ZARRILLO ANTONIO
RIGO DAVIDE 2009 7 2009 MOUNIROIU TAOLIDE
MARCHISIO DAVIDE 2009 8 2009 MAURI FEDERICO (V)
PAONESSA RICCARDO (C) 2009 9 2009 AMALFITANO NICOLO’
CORIGLIANO THOMAS 2009 10 2009 FUGAZZOLA MARCELLO (C)
BANCHIO GIANLUCA 2009 11 2009 LUNG MATTIA DANIEL
KAMBERI ARON 2009 12 2009 SONZOGNI MATTIA
ROGOZ NICOLAS 2009 13 2009 SCIFO DENNIS
ELIMOGHALE DESTINY 2009 14 2009 VILLA GABRIEL
YEBOAH CHRISTIAN 2009 15 2009 LEONI RICCARDO
ACROCETTI RDOARDO 2009 16 2009 PASCALI FRANCESCO
    17 2009 MAZZANTINI LEONE
    18 2009 COLOMBO WILLIAM
    19 2009 RICELLA DAVIDE
    20 2009 MORES MARCO
Tecnico CATTO RICCARDO   Tecnico PREVITALI ROBERTO

Dettagli

Data Ora League Stagione
30/03/2023 19:45 Bracco Cup 2023

Risultati

ClubGoalsEsito
Atalanta1Draw
Juventus1Draw

Atalanta

Juventus

Goals
0
0
Assists
0
0
Yellow Cards
0
0
Red Cards
0
0

con il patrocinio di

follow us

Giugno: 2024
L M M G V S D
« Mar    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Enotria è una storica società sportiva milanese che si dedica alla formazione delle giovani generazioni nel calcio giovanile, nasce nel 1908,è riconosciuta Scuola Calcio Elite della FIGC e Centro di Formazione Inter (sin dall’origine del progetto). Main partner di Enotria da oltre 30anni è il Gruppo Bracco, leader mondiale nelle soluzioni globali nella diagnostica per immagini. Insieme hanno costruito una collaborazione basata sulla continuità per promuovere uno sport di valore per le nuove generazioni. Sono diverse le attività nate da questa partnership che vanno ad animare il progetto WE PLAY THE FUTURE: un programma realizzato da Bracco in collaborazione con diverse società sportive giovanili e il Centro Diagnostico Italiano.
Football Club Enotria 1908
P. Iva 06931680158 – C.F. 80153350154
Via C.Cazzaniga, 26 20132 Milano Telefono: +39 02 2593 027 enotria@enotria.it