Sotto la pioggia… Di gol

Grandi emozioni nel turno che da accesso alla fase finale della Bracco Cup, condizionato dalla pioggia, ma caratterizzato dai tanti gol segnati

Ad accedere ai quarti di finale sono: Enotria, Pro Sesto e Monza.

Cominciamo subito col dire che una delle gare in programma, Scarioni – Cimiano, non si è disputata a causa della pioggia e sarà recuperata martedì 27 febbraio. L’Inter dovrà quindi ancora attendere per conoscere il proprio avversario. Vince 2 – 1 la Pro Sesto, eliminando la Varesina e guadagnandosi un posto per sfidare l’Atalanta. Rocambolesca e fantastica vittoria dell’Enotria che elimina l’Accademia Inter al termine di una gara emozionante, chiusa 4 – 3. Ora i padroni di casa se la vedranno con il Milan. Termina la corsa del Sangiuliano City, che perde 2 – 0 contro il Monza, il quale, nei quarti, incontrerà la Juventus.

Per un riassunto della serata guarda l’approfondimento di Sprint&Sport

I quarti di finale inizieranno, Giovedì 29 Febbraio
ore 19.45
Monza – Juventus
ore 21.00
Enotria – Milan

Il primo turno del torneo femminile, invece, presegue Martedì 27 Febbraio
ore 20.00
Rhodense – Città di Brugherio
ore 21.15
Sedriano – Pro Sesto

Il recupero della gara non giocata sarà Martedì 27 Febbraio
ore 18.00
Scarioni- Cimiano

Inizia la Women’s football!

Come ormai tradizione, accanto al torneo maschile, è iniziato anche quello femminile

Nelle prime due gare disputate il 20 febbraio, a festeggiare sono: Uesse Sarnico e Cremonese.

Le bergamasche hanno la meglio sul Como, dominano la gara imponendosi con un perentorio 4 – 1. Più combattuta la gara tra Cremonese e Fiammamonza, con le grigiorosse che riescono a spuntarla per 2 – 1.

Per un riassunto della serata guarda l’approfondimento di Sprint&Sport

Il torneo proseguirà con il maschile, Giovedì 22 Febbraio
ore 19.45
Cimiano – Scarioni
Monza – San Giuliano City
ore 21.00
Enotria – Accademia Inter
Pro Sesto – Varesina

Il primo turno del torneo femminile, invece, presegue Martedì 27 Febbraio
ore 20.00
Rhodense – Città di Brugherio
ore 21.15
Sedriano – Pro Sesto


L’emozione degli ottavi

Il secondo turno prosegue con sfide mozzafiato risolte da colpi di classe.

Al terzo turno accedono, dopo gare chiuse senza rigori: Enotria, Accademia Inter, Monza e Sangiuliano City.

L’esordio dei padroni di casa è assolutamente positivo, dato che i rossoblu si impongono per 3 – 0 contro l’Aldini. L’Accademia Inter elimina il Ponte San Pietro con un 2 – 1 siglato a pochi minuti dalla fine, quando ormai la sfida sembrava destinata ai calci di rigore. Dopo un primo tempo equilibrato è il Monza ad imporsi sulla Lombardia Uno, 3 – 1 il risultato finale. Altra vittoria importante per il Sangiuliano City che, dopo la vittoria sull’Alcione, si impone anche sull’Albinoleffe per 2 – 1.

La terza fase prosegue la prossima settimana, Giovedì 22 Febbraio
ore 19.45
Cimiano – Scarioni
Monza – San Giuliano City
ore 21.00
Enotria – Accademia Inter
Pro Sesto – Varesina

Prima, però, ci sarà l’esordio del torneo femminile, martedì 20 Febbraio
ore 20.00
Cremonese – Fiammamonza
ore 21.00
Uesse Sarnico – Como

Secondo fase … entrano le prof

Inizia il secondo turno e sono subito sorprese, entrano le professioniste ma a festeggiare sono i dilettanti.

Su quattro professioniste, solo una prosegue il torneo e al turno successivo, infatti, accedono: Cimiano, Scarioni, Pro Sesto e Varesina.

Cimiano che risponde colpo su colpo al Lecco e chiude la sfida sul 2 – 2, riuscendo ad imporsi ai calci di rigore. Basta invece un gol alla Scarioni per avere la meglio sul Como. Vince bene anche la Varesina, in grado di imporsi per 2 – 1 sulla Cremonese, mentre l’unica professionista ad esultare è la Pro Sesto che sconfigge per 4 – 2 l’Ausonia, al termine di una gara comunque molto combattuta.

La seconda fase prosegue la prossima settimana, Giovedì 15 Febbraio
ore 19.45
Lombardia Uno — Monza
San Giuliani City — Albinoleffe
ore 21.00
Enotria — Aldini
Ponte San Pietro — Accademia Inter

Segui anche la Rassegna Stampa by Sprint&Sport:

  1. La squadra rivelazione continua a volare: battuta una delle favorite con un gol pazzesco
  2. È un Cimiano senza senso: va in vantaggio, si fa riprendere ma alla fine elimina il Lecco ai rigori
  3. Si ispira a Malinovsky e sta vivendo una stagione da sogno: fa volare la Virtus e vuole la Rapp

Chiusa la prima fase, altri botti

Seconda giornata “straordinaria” per il torneo Annovazzi, eccezionalmente in campo di martedì.

A festeggiare a fine serata sono: Aldini, Ponte San Pietro, Lombardia Uno e Sangiuliano City.

Aldini che fugge subito nel primo tempo contro la Rhodense, andando avanti per 2 – 0 e triplicando le marcature nella ripresa per il 3 – 0 finale.

Nel prossimo turno dell’8 febbraio ’24 l’Ausonia se la vedrà con la Pro Sesto, la Varesina con la Cremonese, il Cimiano col Lecco e la Scarioni con il Como. Il Ponte San Pietro batte 3 – 1 la Masseroni, dopo un primo tempo molto combattuto e chiuso avanti 2 – 1, i bergamaschi arrotondano il punteggio nella ripresa per il 3 – 1 finale. Entusiasmante il confronto tra Lombardia 1 e Renate, che chiudono 2 – 2 e ai calci di rigore si affermano i rossoneri. Impresa, infine, del Sangiuliano City che batte per 1 – 0 l’Alcione, in uno degli incontri più caldi della prima fase.

La seconda fase inizierà presto, Giovedì 8 Febbraio
ore 19.45
Scarioni — Como
Varesina — Cremonese
ore 21.00
Ausonia — Pro Sesto
Cimiano — Lecco

Segui anche la Rassegna Stampa by Sprint&Sport:

  1. Entra dalla panchina ed elimina i favoriti: il Sangiuliano fa l’impresa e punta la finale
  2. Ne segna due ai professionisti e vince ai calci di rigore: il Lombardia Uno è miracoloso
  3. Tra i due blues vince il Ponte San Pietro: tris ai milanesi e il sogno può continuare

Bracco Cup … spumeggiante già dalla prima giornata

Come ogni anno l’appuntamento con il torneo Bracco Cup – Carletto Annovazzi è partito con grande entusiasmo e subito con partite mozzafiato. Il centro sportivo dell’Enotria ha accolto per la prima giornata i ragazzi dell’Under14 che hanno dato vita a quattro gare di buon calcio.

A festeggiare a fine serata sono Ausonia, Varesina, Cimiano e Scarioni.

Due partite trascinate fino ai rigori e due risultati identici, 2 – 1, per i primi passaggi del turno. In un match a tinte neroverdi, l’Ausonia si impone per 2 – 1 sulla Vis Nova, mentre la Varesina, con lo stesso risultato, passa il turno sulla Virtus Bergamo. Trascinate ai rigori, invece, le altre due sfide. Cimiano e Uesse Sarnico terminano in parità senza reti, dal dischetto i milanesi sono implacabili. Nell’ultima sfida, Scarioni e Accademia Pavese pareggiano 2 – 2, a passare grazie ai tiri dal dischetto sono gli arancioneri.

Nel prossimo turno dell’8 febbraio ’24 l’Ausonia se la vedrà con la Pro Sesto, la Varesina con la Cremonese, il Cimiano col Lecco e la Scarioni con il Como.

Nel mentre è prevista un’altra serata di qualificazione Martedì 6 Febbraio
ore 19.45
Lombardia 1 — Renate
San Giuliano City — Alcione
ore 21.00
Aldini — Rhodense
Masseroni Marchese — Ponte S.Pietro

Segui anche la Rassegna Stampa by Sprint&Sport:

  1. I migliori classe 2010 sono fenomenali: un pallonetto senza logica decide lo scontro tra titani
  2. Fa come Lautaro Martinez: segna da fuoriclasse, firma un gol capolavoro e si prende la storia

1° Febbraio al via l’edizione 2024

Il 1° febbraio 2024 torna la “Bracco Cup Carletto Annovazzi” e l’Enotria è pronta ad ospitare l’importante kermesse, giunta alla sua 43° edizione

Un torneo che da sempre è un trampolino di lancio per giovani calciatori, e da qualche anno anche giovani calciatrici. Saranno 28 le squadre maschile e 12 quelle femminile che animeranno la competizione. L’importanza del torneo richiama squadre dilettantistiche di grande spessore, e professionistiche che animeranno il centro sportivo Enotria fino alle due finali del 21 marzo 2024.

Il torneo prevede, come da qualche anno a questa parte, una competizione maschile, dedicata alla categoria Under14 (2010) e una di Calcio Femminile denominata “Bracco Cup Woman’s Football” con 12 squadre a contendersi la nona edizione.

Due gli obiettivi primari di questa 43° edizione: offrire alle ragazze e ai ragazzi un palcoscenico speciale su cui sfidare le migliori compagini del calcio dilettantistico lombardo e i settori giovanili delle squadre professionistiche più importanti sul panorama nazionale; offrire la possibilità di sfidarsi in gare dove il sano fervore e il giusto agonismo mettano al centro il fair-play e dove la sportività sia sempre l’obiettivo primario di atleti, allenatori, dirigenti e pubblico. Lo start ufficiale della manifestazione è previsto per giovedì 1° febbraio presso il Centro Sportivo Enotria in via Cazzaniga a Milano.

Il Gruppo Bracco, leader globale nel settore dell’imaging diagnostico, affianca Enotria da oltre 30 anni tanto da titolare il torneo. La partnership rientra all’interno del progetto “WE PLAY THE FUTURE” con il quale l’azienda presieduta da Diana Bracco concretizza il suo impegno nei territori di riferimento attraverso il sostegno allo sport giovanile.

“La Bracco Cup è un torneo che si è conquistato un posto di assoluto prestigio tra le manifestazioni calcistiche giovanili italiane. Ogni anno, infatti, riunisce a Milano alcune delle migliori squadre nazionali offrendo così un palcoscenico a tanti piccoli talenti. Talenti che sono anche sempre più al femminile. Questo torneo fa parte del progetto WE PLAY THE FUTURE con il quale Bracco concretizza il suo impegno nei territori di riferimento attraverso il sostegno allo sport giovanile”, afferma Diana BraccoPresidente e Amministratore delegato del Gruppo.  “D’altronde per ragazzi e ragazze lo sport è un’opportunità per maturare, migliorare, confrontarsi, imparando ogni giorno i valori del rispetto verso gli altri, della lealtà e del sacrificio, ed è questo il motivo per cui la nostra azienda sostiene società come l’Enotria”

Non potevano mancare le parole del Presidente dell’EnotriaGiuseppe Aporti: “Il torneo Annovazzi, con il tempo ha mutato la sua denominazione in Bracco Cup per suggellare i forti legali tra Enotria e Bracco. Per questo ringraziamo la dottoressa Diana Bracco per il costante sostegno che ci riserva. Il sostegno del Gruppo Bracco si concretizza attraverso i progetti rivolti ai giovani che portano i nostri istruttori ad insegnare tecnica calcistica senza dimenticare i valori etici e morali. Un ringraziamento particolare lo rivolgo all’F.C Inter per la collaborazione ed il sostegno che ci riserva stimolando la nostra crescita tecnica ed organizzativa. Tutto ciò è possibile grazie al grande impegno giornaliero dei collaboratori tutti ai quali riservo un sentito ringraziamento con l’augurio che l’Enotria possa avvalersi a lungo della loro collaborazione”.

La formula del Bracco Cup:

43° Carletto Annovazzi: Le 28 squadre si affronteranno tra loro in gare ad eliminazione diretta fino ad arrivare alla finale del 21 marzo 2024.

Woman’s Football: a fare da cornice all’evento, ormai da nove stagioni, è lo spazio dato al calcio Femminile: l’Enotria ha infatti confermato, dedicando serate speciali, l’organizzazione della Bracco Cup Woman’s Football. La manifestazione vedrà impegnate le squadre di maggiore spicco nel panorama femminile, in un torneo articolato, anch’esso in gare ad eliminazione diretta con ottavi, quarti, semifinali e finale in concomitanza con quella maschile del 21 marzo 2024.

Albo d’Oro: 

Il Torneo ad oggi vede l’INTER nettamente prima per numero di successi, 20. Seguono MILAN con 8 vittorie, ATALANTA con 5 vittorie, JUVENTUS con 3 e CHIEVO VERONA con 2 vittorie, TORINO, VARESE, PRO SESTO e ALCIONE con una vittoria. Per la Bracco Cup Woman’s Football, sono INTER e REAL MEDA a guidare la classifica per numero di vittorie, 3, mentre ATALANTA e MILAN sono a quota 1.

Squadre partecipanti

L’elenco delle squadre maschili partecipanti: ACC. INTER, ACCADEMIA PAVESE, ALBINOLEFFE, ALCIONE, ALDINI, ATALANTA, AUSONIA, CIMIANO, COMO, CREMONESE, INTER, JUVENTUS, LECCO, LOMBARDIA1, MASSERONI MARCHESE, MILAN, MONZA, PONTE SAN PIETRO, PRO SESTO, RENATE, RHODENSE, SAN GIULIANO CITY, UESSE SARNICO 1908, SCARIONI, VARESINA, VIRTUS CISERANO, VIS NOVA ed ENOTRIA.

L’elenco delle squadre femminili partecipanti: ATALANTA, CITTA’ DI BRUGHERIO, COMO, CREMONESE, FIAMMAMONZA, INTER, MILAN, MONZA, PRO SESTO, RHODENSE, UESSE SARNICO, SEDRIANO.

Tutti gli incontri del Torneo si svolgeranno presso il Centro Sportivo Enotria 1908, in via Carlo Cazzaniga 26 a Milano, raggiungibile anche con i mezzi ATM (MM2 CRESCENZAGO e i bus 54, 56) al giovedì ad eccezione di un turno che si disputerà martedì 6 febbraio. Maggiori informazioni sul sito dedicato braccocup.enotria.it ed i canali social di Enotria (@enotria1908).

BRACCO ed ENOTRIA: insieme per il progetto WE PLAY THE FUTURE

Il Gruppo Bracco è main-partner di Enotria da oltre 30 anni. Insieme hanno costruito una collaborazione basata sulla continuità per promuovere uno sport di valore per le nuove generazioni.
Sono diverse le attività nate da questa partnership che vanno ad animare il progetto WE PLAY THE FUTURE: un programma realizzato da Bracco in collaborazione con diverse società sportive giovanili e il Centro Diagnostico Italiano.
Tra gli appuntamenti spicca sempre la BRACCO CUP che ogni anno riunisce a Milano molti dei futuri talenti del calcio nazionale. Il Torneo si è conquistato un posto di assoluto prestigio tra le manifestazioni giovanili italiane. Un evento che si è trasformato in un “palcoscenico” del calcio giovanile, rivelandosi un appuntamento importante per la città di Milano. “Bracco Cup – Carletto Annovazzi”, infatti, mette in mostra alcune tra le migliori squadre nazionali: è diventato un momento di confronto, non solo sportivo, per numerosi giovani.
Con questo Torneo, Bracco ed Enotria hanno deciso ancora una volta di sostenere lo sport giovanile, che rappresenta una “palestra di vita” per le nuove generazioni.
Bracco è da sempre impegnata in campo sociale e partecipa attivamente alla vita della comunità in cui opera. È proprio a Milano, dove l’azienda è nata nel 1927, che ha deciso d’investire maggiormente, scommettendo e investendo sulle nuove generazioni e lo Sport. Sono i giovani, infatti, i veri protagonisti del futuro ed è anche attraverso l’attività sportiva che è possibile offrire loro un’opportunità importante per affrontarlo al meglio.
Bracco è anche attiva e fortemente impegnata a valorizzare il patrimonio culturale, storico e artistico nazionale, e promuove la ricerca scientifica con una concreta attenzione all’ambiente e all’innovazione sociale.

www.bracco.com

 

Chiude emozionando la Bracco Cup

Chiude emozionando, nella serata di Giovedì 30 Marzo 2023 al Centro Sportivo Enotria, l’edizione 2023 della Bracco Cup, torneo principale di Casa rossoblu.

Il filone maschile, Bracco Cup – Carletto Annovazzi, è giunto alla sua 42^ edizione consecutiva e ha visto in campo Atalanta e Juventus, con la vittoria di quest’ultima ai calci di rigore.

Mentre ad alzare la coppa della 8^ edizione del Bracco Cup – Woman’s Football è stata la compagine del Interche ha vinto per 3-1 con il Milan.

Al termine si sono svolte le premiazioni sul campo che hanno visto la numero partecipazione delle cariche Istituzionali Sportive e Civili. Per il Gruppo Bracco è intervuta Gaela Bernini, Direttrice CSR del Gruppo Bracco, sono intervenuti per il CONI Lombardia, il Vice Presidente Claudio Pedrazzini e Claudia Giordani(Coni Milano) mentre per la FIGC – Comitato Regionale Lombardia, Sergio Pedrazzini (Presidente), Luciano Gandini (Responsabile Calcio Femminile Lombardia), Adriano Girotto (Delegato Milano), Luigi Dubini (Vice Delegato Milano) e Mauro Spoldi (Coordinatore SGS Lombardia).

PREMIAZIONI:

BRACCO CUP – WOMAN’S FOOTBALL 2023
Prima Classificata: INTER
Seconda Classificata: MILAN
Miglior Giocatrice: PETRILLO VIOLA (Inter)
Miglior Portiere: SANTAMBROGIO MATILDE (Inter)

BRACCO CUP – 42° CARLETTO ANNOVAZZI
Prima Classificata: JUVENTUS
Seconda Classificata: ATALANTA
Miglior Giocatore: PAONESSA RICCARDO (Juventus)
Miglior Portiere: CERRI JACOPO (Atalanta)

Finalissima Juventus-Atalanta. Femminile: sarà derby di Milano.

Nel maschile eliminate a sorpresa sia Milan che Inter: baby interisti ko ai rigori La classica tra le rossonere e le nerazzurre infiammerà l’8^ edizione woman’s football

Alla fine sono rimaste solamente due.  Dopo un mese e mezzo di grande calcio che ha visto 28 squadre sfidarsi nella splendida cornice di via Cazzaniga, giovedì 30 marzo, si giocherà la finale della 42ª edizione del Torneo Annovazzi-Bracco Cup.
A sfidarsi sul centrale saranno Juventus e Atalanta: i bianconeri sono alla ricerca del terzo titolo dopo quelli del 2005 e del 2008, i nerazzurri possono invece ambire alla quinta corona. Sarà Catto contro Previtali, Paonessa contro Fugazzola: un finale degno di una competizione che, per l’ennesima volta, si è confermata una delle migliori dell’intero panorama nazionale sotto ogni punto di vista. Penultimi atti. Le semifinali di giovedì 23 marzo sono state pazzesche! La prima ha regalato uno splendido Juventus-Milan, risolto dalla doppietta di Riccardo Paonessa. Il bomber torinese non solo è salito a quota sei dopo il poker ai quarti contro l’Albinoleffe, ma anche reso vano il sigillo dal dischetto di Morellini. Una vittoria meritata per la squadra di Catto, dimostratasi superiore sotto ogni aspetto e per tutto l’arco della partita. Prestazione che, unita a quella contro l’Albinoleffe, consegna ai bianconeri la palma dei favoriti. Giocatori come Corigliano, Elimoghale e Yeboah – oltre a Davide Marchisio, figlio di Claudio – saranno gli osservati speciali in una finale da non perdere. Anche perché a sfidare la Juventus ci sarà nientepopodimeno che l’Atalanta, che vince una battaglia di cuore e di nervi contro l’Inter. Sì, l’Inter: squadra campione in carica e capace di alzare il trofeo ben 20 volte nella propria storia. La seconda semifinale si è decisa ai calci di rigore: Mardegan ha avuto il match-point per i nerazzurri di Milano ma si è trovato di fronte un Cerri in serata di grazia, poi una volta a oltranza Verdelli ha fatto sognare la Dea e un errore di Borghi ha spianato la strada ai bergamaschi. Il tutto dopo sessanta minuti che sicuramente non saranno mai dimenticati: per il numero di gol (6), per l’estetica di due di essi (il destro da fuori di Piva è roba da vedere e rivedere, lo stesso il secondo sigillo di Amalfitano), per i continui ribaltamenti di fronte (Inter avanti due volte, prontamente ripresa, sotto all’intervallo ma capace di pareggiarla nella ripresa) e per la qualità in campo (da segnalare le prove del solito Allasufi, Mauri, Mezzanotte, Fugazzola e Sebastiani).
Bracco Cup – Woman’s Football. Quel che non sarà nel maschile lo sarà nel femminile. Parliamo del derby di Milano in finale, che sempre giovedì 30 marzo infiammerà il sintetico del Centro Sportivo di Enotria . A sfidarsi saranno Prati e Zago, rispettivamente guide tecniche di Milan e Inter. Un ultimo atto tutto da gustare, soprattutto dopo quelle che sono state le semifinali: le nerazzurre hanno avuto ragione del Sarnico (4-1), le rossonere hanno invece battuto l’Atalanta di misura (2-1).
La serata si concluderà con le premiazioni e parte dell’incasso sarà devoluto a Soleterre Onlus.
Andrea Barillaro
(Credit Foto by Sprint&Sport)